Welcome to MB International

  • Languages:
  • EN
  • IT


  Contact : 045 761 4998

Indicazioni terapeutiche dei campi magnetici

I campi magnetici, ripolarizzando le cellule e riequilibrando la permeabilità della membrana cellulare, sono idonei nella metodica fisioterapica sia di carattere preventivo che curativo e riabilitativo.

La magnetoterapia, agendo a livello cellulare, influenza i processi dell’organismo, ne stimola le difese naturali, migliora l’apporto di ossigeno al tessuto per cui è una terapia indicata nelle lesioni traumatiche come distorsioni, strappi muscolari, ematomi, lesioni ligamentose, ecc.

La magnetoterapia, grazie all’azione vasodilatatrice prodotta, trova applicazione in numerose patologie causate da insufficienza del sistema circolatorio periferico quali, piaghe da decubito, ustioni, ferite, rigenerazione tissutale, edemi, ritardi di consolidazione, ecc.

La magnetoterapia influenza direttamente il tessuto osseo, accelerando la formazione del callo osseo, mobilitando gli ioni di Ca++, per cui è indicata nelle malattie reumatiche, nelle patologie articolari quali artrosi, tendiniti, epicondiliti, borsiti, periartriti , cervicalgie , lombalgie, mialgie, trattamento delle fratture sia durante che dopo gessatura.

Un campo di applicazione in cui si hanno risultati eclatanti è quello della osteoporosi, patologia che in molti casi degenera, con dolori e con eventuali microfratture a livello dei corpi delle vertebre, in aumento della cifosi e nella riduzione di altezza dei corpi delle vertebre con compressione a livello della colonna vertebrale e difficoltà nella deambulazione.

Non vi sono specifici rimedi per curare l’osteoporosi, ma il trattamento continuo con il biodispositivo Best Life, favorisce una riduzione del processo degenerativo.La patologia dell’anziano trova nella magnetoterapia una valido aiuto rigenerando le cellule e dando una sensazione di acquisita energia.